LO STREPTOCOCCO BETA-EMOLITICO IN GRAVIDANZA

L’arroganza e il dogmatismo di pediatria e ginecologia sono ben noti, e la nascita di un bimbo, che dovrebbe essere un evento gioioso e rilassante, dove la mamma viene messa a suo agio ed accontentata in tutte le sue esigenze, diventa invece occasione per rendere la vita difficile e complicata alla madre e al suo piccolo, in nome di determinati schemi e di ipotetiche protezioni batteriche.

LO STREPTOCOCCO BETA-EMOLITICO

Chiaro che la voglia di assistenza ospedaliera renda vulnerabili e alla mercé dei diktat medici. Queste sono le regole e non se ne parla più. Prendere o lasciare. Il tampone si effettua di routine nel periodo finale della gravidanza. Secondo la prassi medica, lo Streptococco Beta-Emolitico è un batterio che non dà sintomi alla mamma, ma che potrebbe causare infezioni varie al nascituro e richiedere cure antibiotiche sul bambino poco dopo la nascita.

PER LA MEDICINA IL MICROBO E’ TUTTO, IL TERRENO NIENTE

Non dimentichiamo che la medicina di oggi è tuttora untrice e monatta, e fa ragionamenti di tipo spiccatamente pasteuriano dalla nascita alla morte. La regola che il terreno è tutto e il microbo niente, e che coi batteri viviamo in continua simbiosi, non viene mai considerata, per cui vige la legge del napalm.

DOCUMENTO LIBERATORIO CON ASSUNZIONE DI OGNI RESPONSABILITA’

La mia opinione però è che nessuno ci può obbligare a un trattamento particolare se non siamo d’accordo. Tu hai il diritto di ricordare ai medici che sei dotata di sangue fluido e libero da farmaci, con conseguente sensibilità agli antibiotici e ai farmaci in genere. Al limite si puo’ firmare un documento legale e liberatorio nei loro riguardi, dove dichiariamo di prenderci tutte le responsabilità.

Valdo Vaccaro

I rischi reali per il bimbo sono veramente bassi, non paragonabili a quelli di una terapia antibiotica così forte.

Gli antibiotici poi danneggiano anche la flora del bambino, e questo è stato dimostrato essere irreversibile.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s