SINDROME DI MORGELLONS/MALATTIA DA SCIE CHIMICHE

Un approfondito studio della dottoressa Gwen Scott sul trattamento del Morbo di Morgellons

5belly.84182604_std

PROTOCOLLO

Questi sono tempi pericolosi per il genere umano e per tutte le creature viventi. L’ariache respiriamo è un concentrato tossico a causa delle scie chimiche. Metalli pesanti,agenti patogeni biologici, “fibre”, polimeri ed altre sostanze dannose sono continuamente diffuse ovunque sul pianeta. Queste sostanze sono costituite da un particolato finissimo che è facilmente inalato attraverso la respirazione. Una voltaentrate nell’organismo, diventano sistemiche in meno di un minuto.

Dieci anni fa, ebbi l’onore di incontrare il maggior scienziato ricercatore indipendente esperto di scie chimiche, Clifford Carnicom (carnicom.com). Grazie ai suoi sforzi generosi ed instancabili, abbiamo cominciato a chiarire le componenti diquesti concentrati tossici. Non appena Carnicom scopriva un nuovo ingrediente, iocercavo una cura naturale per mitigarne gli effetti nocivi sull’organismo umano.Lo studio che segue rappresenta il meglio che sono riuscita a concepire fino ad oggi.Gran parte delle informazioni qui presentate proviene dalla comunità scientifica(Carnicom e molti altri che desiderano rimanere nell’anonimato), alcune provengonodall’esperienza personale, dall’osservazione e dalla testimonianza di pazienti.Il lavoro è in evoluzione, grazie alla continua acquisizione di nuove informazioni. La data di questo scritto è 31 gennaio 2009. Benché io creda che questo protocollo siavalido, è passibile di ulteriori modifiche.Dopotutto anche la mistura che viene diffusa nell’aria subisce dei cambiamenti;inoltre gli elementi, le proposte ed i rimedi non sembrano ad oggi conosciuti ai più. Io offro questo lavoro a TUTTI: esso rappresenta dieci anni di lavoro volontario da parte mia a favore dell’umanità. Ad esso ho dedicato la mia mente, il mio corpo e il mio spirito. Questi tempi richiedono da parte nostra di lasciare da parte l’avidità e l’interesse personale. Tutta la Vita, per quello che ci è dato conoscere, sta facendo appello a coloro che sono in grado di sentire. E’ mia speranza che menti acute là fuoriaggiungano il loro contributo a questo lavoro, apprendano grazie ad esso e donino liberamente le loro scoperte nello stesso modo. Solo attraverso la cooperazione disinteressata, l’uomo può sperare di superare questi assalti.

Sindrome Morgellons/Scie Chimiche.Elementi:

Metalli: scientificamente confermati

Micoplasmi di origine biologica, batteri, virus, miceti-batteri/funghi/micoplasma:scientificamente confermati

”fibre”/pseudo-vite/parassiti alterati: confermati (di natura incerta)

Polimeri/ fibre ottiche: scientificamente confermati

Frequenze che penetrano nel corpo umano attraverso la manipolazione atmosferica: scientificamente confermate

Particolati di calcio: confermati

Particolati di magnesio: confermati

COMPONENTI CHIMICO-BIOLOGICHE

A. Metalli: alluminio, bario, titanio, probabilmente anche altri.

Il modo migliore ed anche più efficace per rimuovere quotidianamente i metalli pesanti dal corpo umano è l’ARGILLA o FANGO DIATOMACEOUS. Un ricercatore ha trovato un’argilla ad alto grado di purezza chiamato “Fossil Flour” (Farina Fossile). Reperibile da Permaguard.com non costa quasi nulla, non ha controindicazioni note, se presa in acqua distillata ed a stomaco VUOTO. La maggior parte degli individui trae beneficio da un cucchiaio da tavola il giorno. Il fango èricco di silice coadiuvante a molte funzioni del nostro corpo. Deve essere conservatoin contenitori di vetro o di carta, ma non di plastica. Questo ricercatore si è reso contoche gran parte del fango diatomaceous è compromessa per la presenza di metalli ed’altre tossine, anche quello venduto nei negozi specializzati. Quello da lui usato proviene dal fondale di un lago nello Utah (U.S.A.) e sembra essere stato preservato dall’inquinamento ambientale.

E’ da sottolineare che questo ricercatore ha impiegato anni ed ha eseguito centinaia dimineralogrammi ed esami del sangue per avere la conferma che questo fango sia ingrado di rimuovere i metalli pesanti dal corpo umano.

B. COMPONENTI BIOLOGICHE

Sono convinta che molti altri prima di me (Rife, Bechamp, Naessens etc.) avevano ragione circa la natura degli organismi che noi chiamiamo virus, batteri e miceti.Gli scienziati sono convinti della multiforme natura di questi esseri, che un batterio può cambiare o trasformarsi gradatamente in un virus o in un micete o addirittura in“seme” infinitesimale in grado di celarsi alla terapia e riemergere in un momento successivo.

Sia che questo risponda a verità o no, esistono alcune medicine naturali che possono essere impiegate con tutti e tre e che sono risultate efficaci nel trattamento della sindrome di Morgellons/Malattia da scie chimiche. Il micoplasma sembra rispondere particolarmente bene all’argento ionico.

1. Argento ionico. Sembra dare eccellenti risultati sia ingerito sia per uso topico.E’ molto efficace anche come spray nasale. Molti usano probiotici insieme conl’’argento ionico, poiché potrebbe diminuire la quantità di batteri “buoni” nel colon.

2. Miracle II Soap (puro, senza fattore idratante) eccellente per il bagno nella vasca, da usare anche come shampoo sia per il corpo sia per i capelli(miracle2.net o presso i distributori; al momento mi fornisco da Katy Zozula aPenn 412-558-0438)

3. Miracle II Neutralizer: è un liquido chiaro, da tenere in frigo ed assumere giornalmente. Si consigliano 7 gocce il giorno, ma certuni traggono beneficio da un’assunzione maggiore. Si può anche nebulizzare sul viso o inalareattraverso le narici o spruzzare sui capelli. Sembra che neutralizzi alcuni patogeni; vari tipi di muffe sono istantaneamente distrutte. Mi è stato riferito inoltre che crea un ambiente alcalino nel corpo.

4. Deep Health by Herbs: questo estratto contiene molte erbe messe a punto per rafforzare il sistema immunitario. Alcune di esse vengono tradizionalmente usate per uccidere batteri, virus ed anche funghi.

5. Anche la dieta è di cruciale importanza: il cibo dovrebbe essere biologico,locale e possibilmente cresciuto in serra (il suolo assorbe tutte le tossine che piovono dal cielo); se si mangia carne è meglio che sia biologica e di animali allevati all’aperto. E’ meglio usare acqua distillata sia per uso interno sia per cucinare. E’ meglio evitare l’uso del forno a microonde. Usate solo grassi biologici . Molte aziende di cibi “biologici” (Knudsen, Horizon, Cascadina Farms,Glen Muir ecc) sono state acquisite da grandi aziende alimentari. Un’etichetta“biologico” può essere fuorviante. Solo l’Organic Valley negli U.S.A. e pochealtre forniscono cibi non contaminati e salutari. Questo gruppo di agricoltori biologici si sta rimpicciolendo, quindi coltivare ortaggi e frutta in serra sarebbe un’ottima idea.

6. Assumere iodio liquido tutti i giorni sembra recare grande giovamento ed essereutile per controllare i funghi; anche una buona quantità di olio di cocco biologico sembra giovi.

7. Disintossicare gli organi (il fegato, il colon, i reni, la vescica ed i polmoni) è di grande beneficio. Sia la Dottoressa Hulda Clark sia io abbiamo un certo numero di formulazioni di medicina naturale che giovano in questo. Scegliete quelle che potete seguire senza difficoltà.

8. Come sempre, l’esercizio fisico aiuta il corpo a disintossicarsi ed a ricostituirsi,scegliete la forma che preferite. Poiché le sostanze nocive dovute ai patogeni morti, ristagnano nelle ghiandole linfatiche, il movimento è importante per farle defluire fuori dal sistema. Non esiste miglior pompa per il sistema linfatico come il cuore (il sangue); quindi il movimento è importante.

9. Ci sono molte erbe con proprietà battericide, antivirali, antifungine: l’aglio,tutte le spezie “italiane”, la curcuma, la radice di zenzero, la cipolla, i funghi cinesi (Reishi, Maitake, Shintake etc.), Pau D’Arco, peperoncini e molte altre che possono essere introdotte nella dieta. Compite qualche ricerca e trovate i cibi e le erbe che preferite. I funghi si nutrono di zucchero, quindi quest’ultimi devono essere evitati tanto quanto tutti i cibi raffinati, denaturati ed alterati. E’ meglio mangiare cibi probiotici come il kefir, lo yogurt etc.

10. Immergere i piedi in una soluzione di sapone Miracle II è stato sperimentato essere molto utile nell’eliminare i funghi dai piedi. Questo vale anche per i funghi che si formano sotto le unghie.

C. POLIMERI/FIBRE OTTICHE

4-98554f60de

Questo elemento della sindrome di Morgellons è forse la più difficile da trattare. Sembra che s’incorpori nei capelli, nella pelle, negli occhi (guardate le pupille con una luce UV a vetro nero) ed anche in altri organidel corpo. Forse è impiegata come“copertura” o membrana esterna dalle “fibre”o da parassiti alterati. Ad oggi, non ho ancora trovato nessuno che ha avuto una risposta definitiva sulla loro funzione (molti speculano che possano servire per il controllo della mente/del corpo.) o una terapia efficace per espellerli dal sistema. In ogni modo ci sono segni evidenti che le seguenti terapie aiutano ad espellerli dal corpo.

1. Quando si fanno risciacqui con succo d’uva biologico (si veda più avanti),questo polimero viene espulso dalla bocca con le “fibre”.

2. Anche bere succo d’uva biologico e vino rosso biologico sembra che aiutil’uscita della plastica dal corpo. Ho avuto testimonianza che anche bere acqua minerale gassata aiuti in questo.

3. E’ utile fare suffumigi con tea tree oil. Anche fumare tabacco puro non trattato(degli indiani americani) sembra contribuisca ad espellerlo con la tosse

4. L’aceto di mele (solo biologico) diluito in acqua distillata è un buon agente per espellere le tossine.

5. Le docce di vapore (usare un buon filtro) aiutano ad espellerlo attraverso la tosse o starnutendo.

6. Il sapone Miracle II sembra che aiuti a romperlo e ad espellerlo specialmente con bagni caldi.

7. Pare essere credibile che “la plastica” si incorpori all’interno della rete fungina.C’è chi pensa che i funghi la usino come cibo, ma non è certo. E’ vero, però,che quando il legame tra fungo e polimero è spezzato, il polimero è rilasciato e abbandona il corpo attraverso il sistema respiratorio, il sistema escretore e le piante dei piedi.

A. Fibre/ parassiti, forme di vita alterata

78Morgellons_particle.273171034_stdEsistono molte teorie su che cosa le“fibre” che fuoriescono dalle piaghe della Sindrome di Morgellons siano in realtà. C’è chi afferma che sia cotone geneticamente modificato, altri nano-particelle,altri parassiti viventi. Ne ho osservati molti al microscopio e migliaia dal mio corpo. La loro natura è in gran parte ancora un mistero per me, ma con l’ausilio di scienziati brillanti e attraverso i miei studi ho potuto elaborare qualche teoria circa la loro natura:

1. Sembra che abbiano un basso livello d’intelligenza

2. Sono fortemente magnetiche

3. Sono attratte dall’uva, sia sotto forma di succo d’uva che di vino rosso

4. Tendono a mettersi in “branco” nel senso cheseguono il movimento dei “leaders”. Si muovono verso qualcosa da cui sono attratti (uva) e si allontanano da ciò che non gradiscono (raggiolaser rosso).

5. Hanno “code” differenti. Alcune sono ad uncino, altre a bulbo ed altre sono dritte.

6. Trasportano patogeni internamente

7. Hanno un guscio esterno spesso e duro il cui materiale è costituito di fibraottica/polimero, molto fluorescente

8. Alcuni lasciano tranquillamente il corpo e diventano come peli, mentre altri creano delle piaghe e causano dolori acuti ed intensi

9. Sembra che siano in grado di mutare in varie forme… foglie, piccoli insetti,oro, argento ed altri “esseri” che lasciano il corpo umano in maniera molto visibile. Sembra anche che comunichino con altre forme di vita, come i microbi, e che ne possano influenzare i comportamenti. Questo è forse l’aspetto più strano e sconcertante della loro “natura”. Si registra un aumento per quanto riguarda la descrizione, la quantità e la portata di questi fenomeni.In che modo e perché mutino in altre forme mi è tuttora sconosciuto. Sembra che le persone che raggiungono lo stadio in cui si manifestano questi fenomeni siano le più ammalate della Sindrome di Morgellons. Ironicamente, o forse no,ci vuole un sistema immunitario ed uno spirito molto forte per “espellere” questi patogeni innaturali.

L’uso del sapone Miracle II e il Neutralizer per pulire gli abiti, le case e gli effetti personali, risulta essere molto utile. Anche l’uso di altri protocolli(argilla, dieta, erbe, argento ionico etc.) hanno ridotto di molto questi sintomi.Le fibre sembrano anche attratte dall’acqua e lunghi bagni sono risultati essere utili. Molte persone hanno testimoniato che queste “fibre” hanno lasciato il loro corpo durante il bagno. Alcuni ricercatori credono che la “fibra” sia una forma alterata di un parassita chiamato Nematode della famiglia di Ascoelminthes (si noti quanto segue: dopo i primi anni del XX secolo la maggior parte, se non tutte, le informazioni su Ascoelminthes è stata o alterata o distrutta completamente. Ciò che è disponibile oggi è o ingannevole o vago).Poiché queste sono creature che vivono nell’acqua, è sensato che siano attratte dall’acqua. Comunque si è generalmente d’accordo che, se questa fibra è un Nematode, è stato alterato ed è una forma pseudo-vitale.

F6fiberball.32092001_jpgUn’altra interessante osservazione: quando li estraggo dai miei avambracci e li colloco in un vassoio, questi stanno dritti oppure ad angolo acuto verso l’alto. Dopo circa due o tre settimane, si stendono. Può darsi che sia la loro qualità magnetica che risponde alle frequenze dell’aria o può essere il loro modo naturale di “aspettare” su una roccia o una pianta (i Nematodi fanno così) in attesa di un altro ospite. (Si guardi l’intero rapporto di come ho attratto ed estratto le fibre dai miei avambracci alla finedi questo testo, poiché ci potrebbero essere degli utili indizi sulla loro natura per la comunità scientifica che a me sono sfuggiti).

Una delle terapie che permettono alle persone di liberarsi da queste fibre è fare risciacqui vigorosi con succo d’uva biologico. Versare il succo in un bicchiere e risciacquare la bocca con un piccolo sorso per 10-15 secondi, sputare in un contenitore bianco per vedere i risultati. Ad oggi, delle centinaia di persone alle quali ho suggerito queste terapie, non ne ho trovato nessuna che non abbia prodotto queste fibre (ad eccezione di coloro che hanno delle protesi dentarie: le vie di uscita sono chiuse ermeticamente). Questa procedura è da seguire almeno dalle 7 alle 10 volte per ottenere i migliori risultati. Alcune persone hanno riportato di aver seguito questa terapia dalle 30 alle 50 volte per sessione. Comunque, è mia esperienza personale che se se ne espellono troppe, troppo velocemente i denti, le corone e le cuffie possono essere compromessi. Dopo la terapia, bisogna lavarsi la bocca. Se un dente è sensibile un’applicazione di argento ionico è spesso efficace. E’ anche utile bere succo d’uva biologico e vino rosso biologico, poiché sembra che le fibre seguano l’uva in branco fuori dal corpo.

Un ingegnere chimico mi ha indicato quest’ulteriore terapia. E’ ancora indietro nella sperimentazione, ma sembra aiuti ad abbattere le fibre. Il Dottor John Milewski hascoperto che, versando dell’acqua su sabbia di magnetite per tre giorni, l’acqua stessa si magnetizza. L’ha usata per innaffiare le piante e queste sono cresciute oltre misura.Anch’io l’ho sperimentato con le mie piante. L’ingegnere chimico pensa che quest’acqua magnetizzata “inverta le polarità” di queste forme pseudo-vitali e le renda inoffensive. Può essere che siano attratte dall’acqua e comincino ad uscire dal corpo come con l’uva. Ho notato che se faccio gli sciacqui con l’acqua magnetizzata prima della terapia con il succo d’uva, la quantità che espello è superiore. Speriamo di avere con il tempo delle risposte concrete su questo.pyramidal_forms.77194050_std

E’ interessante notare come recentemente per un detersivo per il water, la pubblicità dicesse che le capsule da introdurre nella toilette contenessero “magneti-idro-minerali” che uccidono i batteri, i funghi e le muffe.E’ possibile vedere le scoperte del Dott. Milewski sulla Rete.In ogni caso l’acqua magnetizzata sembra essere un potente agente disintossicante, poiché aumenta la produzione d’urina e di feci.La Dott.ssa Hulda Clark ha scritto molti libri ed in ciascuno cita i parassiti e le sostanze inquinanti come causa primaria di numerose patologie. Poiché ci sono buone possibilità che almeno parte delle “fibre” siano dei parassiti, ha senso seguire il suo protocollo anti-parassitario. Credo che i due di maggior valore siano il regime depurativo di 17 giorni a base d’erbe e lo zapper. Le tre erbe della formula sono quelle tradizionalmente usate per eliminare i parassiti. La sua formula ed i suoi dosaggi sono molto specifici e dovrebbero essere seguiti con attenzione. Lo zapper è un apparecchio a frequenze studiato per uccidere i parassiti. E’ importante leggere il suo libro (La cura per tutte le malattie) per capire ciò che si fa e perché. Anche se le“fibre” non fossero della famiglia dei parassiti, il suo uso può aiutare il corpo ad eliminare eventuali parassiti. Come spiega la Dott.ssa Clark, i parassiti causano molte malattie e depauperano il corpo della sua energia di autoguarigione.

SEMPLICI TEST DA ESEGURE A CASA

Vi è la concezione abbastanza diffusa che esistono persone affette da Morgellons contrapposte alle altre: in altre parole, se una persona non presenta ferite cutanee non è ammalata. Grazie alle ricerche scientifiche di Clifford Carnicom, sappiamo che questo è falso. Carnicom ha compiuto un numero così ingente d’esami del sangue da poter affermare che ogni creatura vivente ne è affetta. In altre parole TUTTI coloro che egli ha sottoposto ad esame avevano fibre nel sangue a diversi livelli. Ha testato persone a sufficienza per potere produrre una statistica corretta e credibile. Perché alcune persone (il cui numero è in rapida crescita) presentino ulcere e altre no, èancora motivo di discussione. Personalmente credo che il sistema immunitario facciail proprio lavoro, espellendo queste cose fuori dal corpo. Dopo tutto non gli appartengono.

E’ stato notato, sia sui maggiori network sia sui canali televisivi spagnoli, che sono stati messi in commercio medicinali per persone che presentano piaghe su tutto il corpo. Mi riferiscono che le ferite non vengono mai mostrate ma che si vedono persone felici che finalmente possono ricominciare ad avere una vita sociale adessoche il loro aspetto è tornato quello di prima. Lo stesso problema di “piaghe su tutto il corpo” viene presentato sui canali spagnoli per il quale viene offerto un medicamento erboristico. Questo implica un problema a larga diffusione. Mi è stato inoltre riportatoche un telegiornale mostrava la notizia che in Perù alcune persone erano state curateda grosse piaghe con risciacqui a base di iodio. Il commentatore affermava che la causa della patologia era “sconosciuta”.

Provate a fare i risciacqui con il succo d’uva rossa. Vedete delle piccole fibre dopo aver sputato? Queste fibre sono state identificate come esattamente le stesse che si trovano nel sangue (nelle urine n.d.r.), nelle lesioni della pelle e nell’aria (si vedano le analisi di Carnicom sul suo sito carnicom.com).

In una stanza buia guardate le pupille con una luce nera UV: sono fluorescenti? Non è naturale per l’occhio umano “brillare”. Non guardate a lungo una luce nera UV, poiché può danneggiare la vista(dipende dalla lunghezza d’onda).Prendete la temperatura corporea due o tre volte il giorno; la temperatura umana media è di circa 98.6 F (36,5/37° Celsius). A tutti quelli che ho chiesto di farlo sono risultata essere più bassa, alcuni perfino di 94.5F. Alcuni raccontano inoltre di sentire freddo più spesso. Ho molte teorie su questo fenomeno, ma nessuna prova scientifica.So che i bagni caldi e stare di fronte al camino acceso aiutano a calmare il dolore.

Dopo dieci anni di lavoro e di osservazione del “Morgellons”, c’è ancora molto da fare. Sono sicura che questo protocollo verrà aggiornato nel tempo. Mi sono sottoposta a centinaia di terapie diverse (alcune nocive, altre favorevoli) e questesono le migliori che sono in grado di offrire. Hanno in comune la particolarità di essere facilmente reperibili, alla portata di tutti ed efficaci. Si consiglia di consultare sempre il proprio terapeuta per evitare eventuali controindicazioni.2beard_follicle.81124257_std

PROBLEMI AL SISTEMA RESPIRATORIO

Benché non sia specifico di coloro che soffrono di Morgellons, un’attenzione particolare al sistema respiratorio è importante quando si cerca di guarire il corpo.L’ossigeno è fondamentale affinché la guarigione abbia luogo. Operiamo a livelli molto bassi a causa della rimozione di ossigeno dal nostro approvvigionamento d’aria. Bisogna ricordare che tutte le particelle che sono giornalmente disperse nella nostra scorta d’aria (metalli pesanti, fibre, patogeni, ecc.) rimuovono l’ossigeno.E’ stato riscontrato recentemente che sorprendentemente, 70-80 per cento dei nuovi pazienti affetti da cancro ai polmoni non ha mai fumato. Non c’è da sorprendersi.

Mi è stato detto recentemente che i metalli (alluminio, bario, ecc.) hanno una forma simile a una spada: in tal modo possono penetrare nei polmoni più facilmente per immettersi nel flusso sanguigno. Bisogna ricordare che il bario è un soppressore della tosse. Bisognerebbe tossire costantemente con tutte le tossine che respiriamo, ma pochi lo fanno.Ci sono alcune buone terapie naturali per aiutare i polmoni a disintossicarsi, guarire e ricostituirsi.

Tutto il sistema respiratorio lavora meglio, quando è umido. I polmoni hanno bisogno di umidità per espellere materia indesiderata. L’utilizzo di umidificatori durante la notte, durante il sonno, così pure i bagni di vapore aiutano, soprattutto nei climi secchi.Per i suffumigi si possono usare erbe: l’olio di tea tree è ottimo. Qualche goccia in una tazza con acqua distillata bollente: inalare profondamente e annusare. Gettare via il liquido quando il vapore è terminato. Non bere MAI. Il sale è un altro tonico eccellente per i polmoni ed un agente purificante. Il sale dovrebbe essere il salemarino o sale “vero”. I minatori che lavorano nelle miniere di sale hanno poche infezioni respiratorie, ciò è dovuto al fatto che inalano sale. C’è chi fuma tabacco puro, inalterato, dei nativi americani. Mi è stato riferito che aiuti a bloccare le particelle, formando un muco che poi può essere espulso con la tosse. Benché tuttociò sia controverso, credo che serva. Si noti: la marca chiamata American Spirit è di proprietà della Phillip Morris.Anche l’assunzione di vitamina C aiuta i polmoni a guarire.

NOTE AGGIUNTIVE ED OSSERVAZIONI

1.
Più uso lo iodio (liquido) e più risultati vedo nel controllare e nel distruggere la rete fungina. Noto inoltre un aumento nella quantità di polimero/plastica che viene espulso dal mio corpo; io uso una marca chiamata Iosol della TPCS, s itrova dappertutto e la uso con acqua distillata
2.
E’ vero che il calcio giova, comunque un livello troppo elevato nel sangue, può causare gravi problemi alla salute, particolarmente al sistema cardiovascolare.Un modo naturale per modulare il calcio è prendere del fosforo (minerale o organico) poiché sia il calcio sia il fosforo vengono assorbiti nello stesso modo nel colon. Sarebbe meglio controllare i livelli di calcio, prima di assumerlo per vedere se è troppo altro o troppo basso.
3.
Il magnesio è necessario per molte funzioni vitali. Ma quando si combina il magnesio con l’alluminio, c’è il rischio di addensare il sangue o addirittura di creare grumi. Dei buoni emolitici naturali sono la radice di zenzero, il pepe di cayenna e il ginko biloba. E’ molto importante non prendere queste erbe, se siassumono già dei medicinali che fluidificano il sangue. Il sangue potrebbediventare troppo fluido con il rischio di provocare emorragie.2d20100725_215632805.68103314_std

COME ATTRARRE ED ESTRARRE LE FIBRE DALLE BRACCIA

Se avete letto il lavoro di Clifford Carnicom sulla sindrome di Morgellons, cosa che io consiglio vivamente di fare, (www.carnicom.com), allora sapete che io sono il soggetto che ha fornito campioni di tessuto cicatriziale contenente fibre, proveniente dalla mia schiena. Le fibre uscivano nella maniera più comune nel Morgellons, in un modo doloroso come la puntura di un’ape e culminavano con infiammazioni dall’aspetto vulcanico. Alcune guarivano nel giro di qualche settimana, mentre altre rimanevano piaghe aperte per mesi e, in qualche caso, per anni. Il problema era che io le volevo studiare in maniera approfondita. Le fibre spesso erano incorporate nei tessuti o attaccate ad essi ed erano sempre mutilate. Sono andata a visitare il mio “sciamano riluttante” per trovare il modo di attrarre queste “cose” verso gli avambracci in modo tale da poterle studiare direttamente. Volevo che fossero tutti “viventi” ed a portata dimano. Lo sciamano ha escogitato una poltiglia che è servita allo scopo. Non riferisco gli ingredienti, perché il processo è durato mesi ed è stato molto doloroso.Quando hanno cominciato ad emergere, questi “oggetti” erano molto scuri e voluminosi. Era facile vederli senza lente d’ingrandimento. Ne ho estratti circa 40/50 e li ho dati a Carnicom affinché li potesse studiare. Egli era molto interessato nel vedere che stavano dritti nel contenitore in cui li avevo raccolti come ho detto poc’anzi. Dopo averli osservati ad un microscopio potente, mi ha confermato che queste erano le stesse fibre che avevamo visto nei campioni di tessuto, di sangue e di saliva.Dopo alcuni mesi, ho notato che le fibre erano più piccole e più difficili da vedere.Ho usato una potente lente di ingrandimento con una luce e sono riuscita facilmente a trovare le più piccole e ad estrarle. Queste si comportavano nello stesso modo delle più grandi, ma con la lente di ingrandimento più potente mi sono resa conto che le code erano diverse. Alcune avevano un chiaro uncino, altre dei “bulbi” ed altre erano dritte. Le ho chiamate “code”, perché questa parte era l’ultima ad uscire. Ne producevo circa 40/50 il giorno da ogni braccio. La procedura è divenuta un po’ più difficile, perché alcune rimanevano intrappolate sotto la pelle e dovevo allargarel’uscita con uno spillo per poterle estrarre. Fino a quel momento uscivano senza provocare particolari danni alla pelle, poi, essendo in qualche modo compromesse, ho iniziato ad avere delle piccole ferite. Comunque queste non erano mai ferite simili a quelle della schiena, quando uscivano spontaneamente. A questo punto ho provato a depilare con il rasoio una piccola parte del mio braccio per vedere i risultati.Sfortunatamente questo ha causato un’eruzione pruriginosa che è durata per mesi.Sospetto di averle spezzate e che abbiano rilasciato una specie di “carica esplosiva”.Inoltre ho cominciato a notare un nuovo strato di pelle che emergeva, plastico e molto fluorescente. Mi sembrava che vivessero in questo materiale plastico e che lo avessero impiegato per formare la loro corazza esterna. In seguito sono stata in grado di osservare al microscopio la cuffia di una vera e propria fibra ottica che usciva da una di loro e che era stata strappata durante il processo di rimozione.

Un’altra importante osservazione: tutti i miei strumenti per le estrazioni che sono di acciaio inossidabile hanno cominciato a diventare magnetici. L’ago stava attaccato alle pinzette. Anche le fibre hanno iniziato ad essere attratte dai metalli per cui è diventato arduo raccoglierle. Ho iniziato quindi a collocarle in piccoli bicchieri di alcool etilico per toglierli dalle pinzette.Poi è cominciata ad apparire una nuova generazione. Queste nuove fibre erano (e sono tuttora) molto sottili e difficili da raccogliere. Sto usando un monocolo 30X da gioielliere per vederle (e anche questo sta diventando molto magnetizzato). Queste piccole fibre hanno lo stesso aspetto e rispondono esattamente come le precedenti più grandi. Esse possono produrre piccole lacerazioni, ma non sono così dolorose. Riesco comodamente ad indossare abiti sopra di esse, cosa che non potevo fare con quelle più grandi.Si riproducono? Sono la stessa cosa? Sono di misure diverse? Sono esseri parzialmente viventi? Quando le estraggo, producono un movimento “simile a quello di un serpente”: questo potrebbe essere la reazione del polimero/plastica all’essere tirato e poi rilasciato, oppure potrebbe essere una qualche forma di vita che reagisce all’essere schiacciata e tirata fuori da ciò che la ospita. Sono domande per le quali non esiste ancora una risposta.Queste fibre crescono velocemente, qualche volta un quarto di pollice in una notte.Qualcuna, se lasciata sola, continua a crescere e diventa come un pelo. Alcune perfino cambiano colore per assomigliare agli altri peli sul braccio. I miei sono biondi e queste fibre scure diventano peli biondi, continuando ad avere una radice scura. Quando questi “peli” sono estratti hanno lo stesso aspetto e si comportano esattamente nelle stesso modo delle fibre scure (uncini, bulbi, dritti, movimento serpentino). E’ molto facile distinguere i peli veri da questi. I polimeri scivolano fuori mentre i peli veri danno una piccola punturina dolorosa (le donne lo sanno bene),quando vengono estratti.

E’ mio intento condividere questa esperienza nella speranza che persone intelligenti e brillanti possano aggiungere informazioni a questo puzzle della sindrome di Morgellons.Se qualsiasi nuova informazione mi sarà fatta pervenire, questo protocollo sarà aggiornato.

Che Dio benedica voi e i vostri cari.Gwen Scott, N. D.

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s