La struttura nascosta del mondo

Una interessante conferenza di Luca Chiesi, organizzata da Francesca Salvador (Salusbellatrix) a Vittorio Veneto lo scorso novembre.

Argomenti trattati: le reazioni nucleari ad energia debole avvengono a tutti i livelli della natura. Funghi muffe e lieviti possono falsare la datazione al radiocarbonio. Trasmutazioni imprevedibili degli elementi. Un nuovo modello dell’atomo, una nuova tavola periodica. Cosmologia orientale e sviluppo della malattia. Le teorie di Georges Ohsawa. Non esistono malattie “incurabili”. Trasformazione del mercurio in oro e platino (non a fini di lucro). Le cause del cancro: aspetti fisici e aspetti spirituali. La genesi del sangue. L’importanza del miso. Wikipedia: enciclopedia libera? Domande del pubblico.

——————————————————————

 

di Dott. Paolo Mainardi

lettera dal Calcio

Carissimo,

ti scrivo questa lettera in quanto mi hanno detto che stai proponendo mie integrazioni orali per curare l’osteoporosi!

Bella davvero questa tua trovata! Ho ancora le lacrime agli occhi dal ridere. Certo che sei molto bravo nell’essere credibile.

Nessuno ti ha chiesto perché una donna dopo la menopausa perda la capacità di assorbire il Ca? Perché lo sai, vero, che oltre l’80% dell’osteoporosi colpisce le donne dopo la menopausa? Allora tu ti permetti di propormi come un misogino selettivo delle donne in menopausa.

Ti posso assicurare che non sono misogino e che, senza arrivare agli eccessi di qualche nostro presidente del consiglio, comunque le preferisco giovani.

Ammiro la tua capacità di essere illogico e di riuscire a mantenerti tale anche dopo secoli di studio, anche se mi rammarico per lo spreco di soldi e di tempo dedicati allo studio.

Io non posso pensare che tu non ti sia mai chiesto (odio questa frase, era tipica di un mio professore) come mai questa patologia colpisca prevalentemente le donne dopo la menopausa. È ovvio che deve essere legato al fatto di essere donna e legato al loro ruolo diverso nella riproduzione della specie. Forse di questo ne sei a conoscenza.

La fertilità dell’uomo e della donna è controllata dalla leptina, ma la donna ha valori doppi di leptina rispetto all’uomo. Fino alla menopausa, dove crollano ai livelli maschili. La parola leptina deriva dal greco Leptos=magro, e si sa che la donna tende ad ingrassare dopo la menopausa in quanto abituata ad avere tanta leptina fa fatica ad abituarsi a gestire la trasformazione del cibo in energia e a distribuire i grassi con minori quantità.

La leptina, tra le tante cose che fa (se c’è qualcuno lassù deve essere scozzese, genovese, chiavarese) controlla anche il turn over del tessuto osseo. Smettila di battere la mano sul capo, lo so che lo sapevi, non ci avevi pensato….

Con meno leptina questo turn over è rallentato, quindi l’osso si infragilisce.

Ti suggerisco di disinfiammare l’intestino,così aumenti la leptina. Ti esorto a non coinvolgermi più nell’osteoporosi, se insisti dovrò rivolgermi ai miei legali chiedendoti un risarcimento pari a quanto hai guadagnato con i miei integratori, inutili.

Ossequi

Il Calcio

 

lettera del Ferro all’uomo

Carissimo,

ti scrivo in quanto preoccupato. Tu sai quanto lavoro importante svolgo nel tuo corpo, a bordo dei tuoi globuli rossi, anche se sono presente in piccole quantità (4-5 g) mi do molto da fare.

Metà di me è dentro gli eritrociti (globuli rossi), quando essi muoiono vengo recuperato dai macrofagi che mi ributtano nel sangue, 20-30 mg/die, in modo che possa salire a bordo di altri eritrociti. Mi piace molto essere a bordo degli eritrociti, tanto che nel plasma ci sono solo per circa 30 mg in tutto e sai che questa quantità non correla con quanto di me è presente nel tuo corpo. Ciò significa che non ti devi allertare quando vedi bassi livelli plasmatici.

Ci conosciamo da quando sei nato, è da allora che io sono con te, dato che lo scambio con l’esterno è solo dello 0.05%. Sai che non hai bisogno di assumerne molto dalla dieta, circa 1-2 mg die per compensare le piccole perdite, 0.5-1 mg/die.

Allora mi chiedo perché mi stai colpevolizzando di causarti un anemia, quella da carenza di Fe. Sei ingiusto, e lo sai, perché infatti sai che l’incidenza di bassi livelli di Fe è principalmente nelle donne (il 20%), soprattutto nelle donne in gravidanza (il 50%), come puoi giustificare che dipenda da fattori nutrizionali? Né tanto meno che le donne possano avere più emorragie interne degli uomini e ti ricordo che durante la gravidanza la donna non ha più il ciclo mestruale.

Certo che sei stato molto bravo a spegnere il cervello di chi ti sta ad ascoltare, anche un bambino delle elementari potrebbe capire l’assurdità di proporre mie integrazioni orali.

Ho sbirciato su i tuoi libri di testo di fisiologia dove scrivi, giustamente, che il mio ritorno nel sangue, principalmente dai macrofagi, è controllato dall’epcidina, quella piccola proteina che una infiammazione intestinale fa aumentare notevolmente, al che io non posso più tornare nel sangue.

Scrivi anche che mie somministrazioni orali infiammano l’intestino, quindi aumentano l’epcidina e bloccano il mio ritorno nel sangue.

Si lo so che tu sostieni che non occorre conoscere la fisica, la chimica e la matematica per fare il medico, ma dai, sarai capace a fare 2+2=4!!! Non esiste solo la matematica finanziaria.

Così facendo, mi fai odiare dalle donne, che più mi assumono oralmente più stanno male e meno di me hanno nel sangue.

Ti prego ragiona.

Con affetto, comunque

Il Ferro.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s