LA MEDICINA OCCULTA

(English version at the bottom of the page)
—————–
Il cibo che cura gli organi 

La Signatura Rerorum (Firma delle Cose) è un’antica e profonda saggezza che sta venendo censurata di proposito. Essa afferma che tutti i tipi di frutta e verdura seguono un modello che rispecchia gli organi del corpo umano: a seconda dell’organo, la frutta/verdura corrispondente apporterà significativi benefici.

La scienza moderna conferma che l’antica dottrina della “Firma delle Cose” è sorprendentemente accurata. Perché questa conoscenza fondamentale viene lasciata in sordina?

Le proprietà guaritive e nutritive di qualsiasi frutta e verdura riflettono, e infine rivelano, che la “forma” o “firma” esteriore di frutta e verdura è collegata al corpo umano:

Fagioli: Curano e aiutano a mantenere sane le funzioni renali…somigliano proprio a dei reni umani

– Le noci secche somigliano ad un piccolo cervello, con un emisfero sinistro, un emisfero destro e il cervelletto. Anche le “rughe” o “pieghe” della noce sono simili alla neo-corteccia. Solo adesso sappiamo che le noci servono a sviluppare le funzioni cerebrali

– La sezione trasversale di una carota somiglia all’occhio umano. La pupilla, l’iride e le linee radianti sembrano proprio come quelle dell’occhio umano. La scienza ha dimostrato solo ora che le carote aumentano notevolmente il flusso di sangue agli occhi e apportano un beneficio generalizzato al sistema visivo umano

– Il sedano somiglia alle ossa. Il sedano è particolarmente indicato per fortificare le ossa. Esse sono composte al 23 per cento di sodio e questo cibo contiene esattamente il 23 per cento di sodio. Se nella vostra dieta c’è carenza di sale, il corpo se lo procura dalle ossa, rendendole deboli. Gli alimenti come il sedano vanno a soddisfare le esigenze scheletriche del corpo


Avocado: migliora la salute e le funzioni del seno e della cervice femminile…ed in effetti somigliano proprio a questi organi. L’avocado aiuta le donne a bilanciare gli ormoni, a perdere il peso acquisito in gravidanza e a scoraggiare la possibilità di carcinomi al collo dell’utero. Ci vogliono esattamente nove mesi per far crescere un avocado dal fiore al frutto maturato

– I fichi sono pieni di semi e penzolano in coppia d’albero quando maturi. Aumentano la mobilità dello sperma maschile e il numero di spermatozoi

– Tagliare un fungo a metà e somiglierà ad un orecchio umano. E’ stato scoperto che i funghi migliorano l’udito, essendo essi uno dei pochi alimenti che contengono vitamina D. Questa particolare vitamina è importante per la salute delle ossa, anche per quelle piccole che trasmettono il suono al cervello

– I nostri polmoni sono costituiti da cunicoli sempre più piccoli di vie aeree che vanno infine a formare gli alveoli polmonari. Queste strutture, che assomigliano a grappoli d’uva, permettono il passaggio dell’ossigeno dai polmoni al flusso sanguigno. Una dieta ricca di frutta fresca, come l’uva, ha dimostrato di ridurre il rischio di cancro polmonare ed enfisema. I semi dell’uva contengono anche una sostanza chimica chiamata proanthocyanidine, che sembra ridurre la gravità dell’asma scatenato da allergia

– La radice del gingerino (zenzero), comunemente venduto nei supermercati, spesso somiglia ad uno stomaco. E’ interessante dunque notare che uno dei suoi più grandi benefici sia quello di aiutare la digestione. I cinesi la utilizzarono per oltre 2.000 anni per calmare lo stomaco e curare la nausea, mentre è anche un rimedio popolare per la cinetosi

– Le patate dolci somigliano ad un pancreas ed effettivamente bilanciano l’indice glicemico dei diabetici

– Le olive forniscono beneficio alle ovaie

Pomodoro -> Cuore

Affettando un pomodoro a metà si notano 4 cavità che ricordano i 2 ventricoli e atrii del cuore, per giunta il suo colore è rosso. Infatti il pomodoro fa bene al cuore perché contiene licopene e vitamina C.



IN CONCLUSIONE:

La dottrina della “Firma delle Cose” può sembrarci strana, ma la sua saggezza è antica. Naturalmente, i mass media ci bombardano costantemente di pubblicità che spingono il consumatore ad acquistare prodotti raffinati e lavorati al posto di rivolgersi a produttori locali e scegliere alimenti biologici.

Gli americani ( ma anche gli europei) non hanno tempo per cucinare, la maggior parte è impegnata al lavoro. Il risultato è la costante presenza ci cibo processato, a basso costo, ad alto contenuto calorico e a basso contenuto nutrizionale (o “cibo come sostanze”). Ad ogni angolo delle città possiamo trovare cibi che conducono dritti alla strada dell’obesità.

Più si ingrassa maggiore è la possibilità di sviluppare malattie cardiache, diabete, cancro e una miriade di altri disturbi cronici. Questo è un grosso risultato per l’industria farmaceutica. Più la popolazione si ammala, maggiori saranno i farmaci venduti per il colesterolo, il diabete, l’ipertensione, la depressione e per molte altre malattie derivanti dallo stile di vita.

Si tratta di pura violenza perpetrata nei nostri confronti dalle condizioni sociali, politiche, economiche e ambientali che tendono a favorire e promuovere lo sviluppo della malattia. Tuttavia, utilizzando questa dottrina della “Firma delle Cose” possiamo assumere un ruolo più che attivo nella cura della nostra salute. Siamo i migliori medici di noi stessi, dobbiamo solo crederci.

La dottrina della “Firma delle Cose” fu resa popolare in tempi moderni dal medico, alchimista e filosofo svizzero Paracelso (1493-1541), considerato dagli studiosi il padre della chimica moderna. Paracelso notò come le qualità delle piante si riflettono spesso nel loro aspetto.

La dottrina della “Firma delle Cose” godette di un revival nel 1600, dopo che Jakob Böhme (1575-1624), un mastro calzolaio della piccola città di Görlitz, in Germania, iniziò a scrivere sull’argomento. A 25 anni, ebbe una visione mistica sublime, dove vide il vero rapporto tra l’uomo e il suo Creatore, quell’uomo è sia il Creatore che il Creato.

Vi lascio con questa piccola perla di saggezza:

 

ENGLISH VERSION:

by Richard Cassaro

The Ancient “Doctrine of Signatures” Suppressed By The Establishment

The Doctrine of Signatures is profound ancient wisdom that is purposely being suppressed. It states that every fruit and vegetable has a certain pattern that resembles a body organ, and that this pattern acts as a signal or sign as to that fruit or vegetable’s benefit to us. Modern science confirms that the ancient “Doctrine of Signatures” is astoundingly accurate. Why does this vital knowledge remain hidden?

The healing and nourishing properties of any fruit or vegetable reflected in, and ultimately revealed by, that fruit or vegetables’ outer physical shape, form, or “signature” in relation to the human body.

Kidney Beans actually heal and help maintain kidney function—and they look exactly like human kidneys:

A Walnut looks like a little brain, a left and right hemisphere, upper cerebrums and lower cerebellums. Even the wrinkles or folds on the nut are just like the neo-cortex. We now know walnuts help develop brain function:

The cross section of a Carrot looks like the human eye. The pupil, iris and radiating lines look just like the human eye. And science now shows carrots greatly enhance blood flow to the eyes and aid in the general function of the eyes:

Celery looks just like bones. Celery specifically target bone strength. Bones are 23 percent sodium and these foods are 23 percent sodium. If you don’t have enough sodium in your diet, the body pulls it from the bones, thus making them weak. Foods like celery replenish the skeletal needs of the body:

Avocadoes target the health and function of the womb and cervix of the female—they look just like these organs. Avocadoes help women balance hormones, shed unwanted birth weight, and deter cervical cancers. It takes exactly nine months to grow an avocado from blossom to ripened fruit:


Figs
are full of seeds and hang in twos when they grow. Figs increase the mobility of male sperm and increase the numbers of Sperm as well to overcome male sterility:

Slice a Mushroom in half and it resembles a human ear. Mushrooms have been found to improve hearing, as mushrooms are one of the few foods that contain vitamin D. This particular vitamin is important for healthy bones, even the tiny ones in the ear that transmit sound to the brain:

Our lungs are made up of branches of ever-smaller airways that finish up with tiny bunches of tissue called alveoli. These structures, which resemble bunches of Grapes, allow oxygen to pass from the lungs to the blood stream. A diet high in fresh fruit, such as grapes, has been shown to reduce the risk of lung cancer and emphysema. Grape seeds also contain a chemical called proanthocyanidin, which appears to reduce the severity of asthma triggered by allergy:

Ginger, commonly sold in supermarkets, often looks just like the stomach. So its interesting that one of its biggest benefits is aiding digestion. The Chinese have been using it for over 2,000 years to calm the stomach and cure nausea, while it is also a popular remedy for motion sickness:

Sweet Potatoes look like the pancreas and actually balance the glycemic index of diabetics:

Olives assist the health and function of the ovaries:

The Doctrine of Signatures may sound strange to us, but its wisdom is ancient, rediscovered in modern times. Of course, in modern America we’ve been taught by the big corporations to buy “processed foods,” rather than to buy local fresh vegetables and cook them ourselves.

Left: Inexpensive processed foods we find everywhere—in the supermarket, schools, government institutions, etc. Right: Expensive natural foods that can only be found in the supermarket.

Americans have no time for cooking; most are busy working and consuming en masse, according to the messages drilled in by television, radio, newspaper, the news, culture, society. The resultant omnipresence of cheap, high-calorie, nutrient-poor processed foods (or “food like substances”) in homes, schools, government institutions and food programs, and on every street corner creates default food choices that drive obesity.

These subsidized, cheap, low-quality foods are heavily marketed and consumed by our ever-widening population with an obesity rate approaching three out of four Americans. The more Americans eat, the fatter they become. And the fatter they become the more they develop heart disease, diabetes, cancer and a myriad of other chronic ailments. This is a big score for big pharma. The sicker our population becomes, the more medications are sold for high cholesterol, diabetes, high blood pressure, depression, and many other lifestyle driven diseases. In essence, big food and big pharma profits by creating a nation of sick and fat citizens.

This structure is built into the very fabric of our economy and culture. It could be called the medical, agricultural, food industrial complex. It is nothing short of sheer violence against us—the social, political, economic and environmental conditions that foster and promote the development of disease. However, by using this wisdom of the Doctrine of Signatures we can take more of a proactive role regarding our health. We are our best own doctor and dietician, we just need to believe it.

The Doctrine of Signatures was made popular in modern times by a Swiss physician, alchemist and philosopher named Paracelsus (1493-1541) who scholars consider to be the father of modern chemistry. Paracelsus noted how the qualities of plants are often reflected in their appearance. He thus theorized that the inner nature of plants may be discovered by their outer forms or “signatures.” He applied this principle to food as well as medicine, remarking that “it is not in the quantity of food but in its quality that resides the Spirit of Life”—a belief familiar to those who choose to eat organic food while also being justifiably concerned over Genetically Modified substitutes that lack the “life force,” or spirit.

The “Doctrine of Signatures” enjoyed a revival in the 1600s after Jakob Böhme (1575-1624), a master shoemaker in the small town of Görlitz, Germany, began writing on the subject. At 25 years old, he experienced a sublime mystical vision where he saw the true relationship between man and his Creator—that man is both the Creator and the Created.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s